Online gratis la guida Lonely Planet 2017 per i viaggiatori con disabilità

lonely-planet-guida-2017Lonely Planet, in collaborazione con ENAT – European Network for Accessible Tourism, Visit England, Flanders State of the Art e Travel Germany ha rilasciato l’edizione aggiornata per l’anno 2017 della versione accessibile della guida di viaggi più famosa al mondo che raccoglie i maggiori siti di istituzioni, associazioni e tour-operators che si impegnano per garantire, nel mondo, un turismo accessibile e per tutti.

Una guida “per tutti” – la versione online è completamente gratuita ed è possibile scaricarla dal sito dell’ENATla Rete Europea per il Turismo Accessibile. Questa seconda edizione della guida è redatta da Martin Heng, Accessible Travel Manager.
Questo è il primo progetto comunitario realizzato da Lonely Planet ed ENAT a seguito dell’accordo siglato nel luglio 2015 per la promozione del turismo accessibile. La guida intende fornire indicazioni utili e recenti sulle strutture, sui siti web delle associazioni e delle organizzazioni di tutto il mondo che si occupano di turismo accessibile e che quindi forniscono informazioni sul territorio dedicate alle persone con disabilità. L’intento è quello di far sì che si possano trovare sufficienti sul web per programmare una vacanza accessibile.

Una guida, cinque sezioni La guida Lonely Planet è divisa in cinque sezioni che sono:
1 – “Country-by-country resources”, Una sezione suddivisa per nazione in ordine alfabetico, con i siti web dei governi, istituzioni, autorità locali, organizzazioni non governative o no-profit ed imprese private che forniscono informazioni utili per rendere accessibile un viaggio a chi è disabile;
2 – “Personal travel blogs”, Sono dei veri e propri diari di viaggio di persone con disabilità dove ci sono informazioni e ricordi sulle esperienze di viaggio vissute;
3 –  “General resources”, Una sezione con i siti web che si dedicano a promuovere il turismo “inclusive”, utili sia per i viaggiatori sia per chi lavora nel settore turistico.
4 – “Specialist travel agents and tour operators”. Una sezione dedicata alle agenzie di viaggi e tour-operators specializzati nell’organizzazione di viaggi per turisti con disabilità.
5. “Specialist adventure sports organisations”. Un’ultima sezione è dedicata alle organizzazioni sportive che si rivolgono alle persone con disabilità.

La guida non si propone soltanto di essere consultabile ma anche di essere un punto di partenza per invitare i lettori o i gestori dei servizi di turismo accessibile a comunicare con l’esterno e d’interagire attraverso una mail dedicata che è: travelforall@lonelyplanet.com.au.

Buon viaggio a tutti!

F.